Il Teatro della Rocca

  • Mino Facchetti

Abstract

Fine del Settecento.

La terra di Chiari, grande e ben fabricata, ricca di commercio, edifici, arti è pur tuttavia priva di un teatro e quindi non in grado di somministrare un onesto trattenimento ai civili abitanti, specialmente durante il periodo delle vacanze quando vi abbondano nobili e possidenti bresciani.

Si fa interprete dell’esigenza della ricca borghesia clarense il possidente Marco Antonio Cavalli che si ritrova in disposizione di erigere a proprie spese detto teatro e, affinché gli venga accordata la necessaria permissione, inoltra supplica al Consiglio del Dieci.

Inizia con questi passi la storia del Teatro della Rocca: le vicende della sua edificazione appassioneranno per quasi un secolo.

Sulla scorta dei preziosi documenti reperiti presso l’Archivio storico comunale, Mino Facchetti ricostruisce alcuni episodi riguardanti la costruzione del teatro, la sua configurazione e le condizioni d’impiego. Le belle immagini arricchiscono la narrazione e ci riportano al tempo dei fatti.

Pubblicato
2018-12-02