Il viaggio dei “seggiolai” Polazzon: da Voltago (Belluno) a Chiari, Brescia, Chiari

  • Francesco Zeziola

Abstract

Nelle località Agordine erano già famosi nel ‘500 i fabbricanti di sedie e i seggiolai impagliatori.  I seggiolai agordini ("careghete” o “cònthe”, termine proveniente dal bellunese-veneto conzar cioè acconciare), si dedicavano stagionalmente o tutto l’anno a questo mestiere migrando verso le città della pianura o alla volta di Svizzera e Francia. I seggiolai utilizzavano un gergo di loro invenzione, noto solamente a loro: lo “scabelament del contha”.

I “cònthe” erano costretti a spostarsi da una città all’altra trasportando gli strumenti del mestiere e gli effetti personali in un continuo peregrinare. Anche gli avi della famiglia Polazzon, seggiolai di Voltago Agordino, muovono verso la pianura bresciana e quindi si insediano a Chiari.

Francesco Zeziola ricostruisce il loro viaggio nel corso degli anni.

Ancora oggi nelle vallate agordine vengono organizzati corsi e lezioni per apprendere l’arte dell’impaglio e in tantissime manifestazioni culturali agordine si può assistere a dimostrazioni di fabbricazione di sedie

Pubblicato
2019-03-22